Usa: Debolezza e Rotazione, mentre l'Italia viene declassata

Milano, 27/10/2018 - ore 11.30

Confermato il rating sull'Italia da parte di Standard&Poor's che però abbassa le stime sull'outlook da stabile a negative, a pochi giorni di distanza dal declassamento sul rating operata dall'agenzia Moody's, che ha scosso ancor più la tribolante situazione nel Bel Paese.

I princiapli investitori non hanno pensato troppo, scaricando diversi titoli, colpendo pesantemente il FtseMib, che nel giro di una sola settimana perde la bellezza di millecinquecento punti, scendendo da area 20mila fin sul supporto mensile di lungo corso, che negli ultimi dieci anni ha avuto funzione di spartiacque tra momenti di rialzo e momenti difficili.

Il livello critico? È lo stesso colpito nelle ultime sedute. 18600. Una chiusura mensile sotto tale soglia aprirebbe un nuovo forte ciclo ribassista da qui al prossimo anno.

La nostra view sui mercati americani, gia da inizio mese di Ottobre è cambiata, per la prima volta da tre anni ad oggi. Il rallentamento registrato circa quattro settimane fa, ci ha mostrato un primo movimento di rotazione del mercato, con ingenti flussi in transito dall'equity ai bond americani. Questa situazione va ad appesantire gli indici europei, come gia anticipato nello scorso articolo, verificando dunque le nostre previsioni di ribasso.

In un primo momento siamo stati sorpresi noi stessi su alcuni titoli, ma abbiamo già pianificato come operare da qui a fine anno, e nella prossima settimana effettueremo diversi ingressi sul mercato di Piazza Affari. Al momento, il nostro portafoglio, registra una sola esposizione long, sul titolo Ferragamo (acquistata a 19.00€ con presa di profitto parziale a 21.10€, sui massimi), il migliore nelle ultime sedute nonostante un listino fortemente negativo, ed unico titolo di Milano con una performance positiva sopra l'1% nel mese di Ottobre, con un indice che invece perde il 9.27% nel mese.

Attenzione dunque, ad esporsi in questo momento. Arriverà un momento di rimbalzo e solo allora potrebbero essere effettuati operazioni in acquisto. Escludiamo dunque compere su questi forti ribassi, perchè la rotazione è in corso, e se venisse confermata nelle prossime settimane, si rischierebbe di restare con il classico cerino in mano.

Appuntamento a Lunedi 29.

Buon weekend a tutti i cari iscritti di Profit Source.

Nessun commento

I commenti dei lettori

Non ci sono commenti per questo articolo. Vuoi essere il primo a commentarlo?

Lascia un commento

Gli ultimi articoli di Corrado Rondelli e Giorgio Pallini